La professione può essere capita guardando indietro.
Ma va vissuta guardando avanti...

Gli infermieri ed il cambiamento come momento di crescita nel nuovo sistema salute

I più visti

“Infermieri, una risorsa strategica per il sistema sanitario tra umanità, professionalità e competenza nell’ambito del non facile processo di integrazione tra ospedale e territorio: questa è la strada da perseguire, per vincere le sfide future imposte dall’evoluzione dei modelli assistenziali. Insieme alle istituzioni gli infermieri possono essere la forza del cambiamento e solo con questo connubio possiamo raggiungere obiettivi importanti“

Con queste parole la presidente del Collegio IPASVI Campobasso – Isernia Mariacristina Magnocavallo ha aperto l’evento formativo del Coordinamento Interregionale Basilicata – Campania – Molise dal titolo: “L’infermiere accanto al cittadino… nel nuovo sistema salute” che si è svolto lo scorso 14 maggio a Campobasso per celebrare la Giornata Internazionale dell’Infermiere.

Durante l’evento è stato presentato uno studio realizzato dal coordinamento interregionale IPASVI Basilicata – Campania – Molise, i cui risultati hanno evidenziato come la figura infermieristica sia ancora poco conosciuta nelle sue potenzialità operative, una professionalità che dimostra invece di essere una vera e propria leva strategica per il sistema sanitario: queste sono le motivazioni che hanno animato questo evento nel Molise, con l’obiettivo di riorganizzare il Sistema Salute, ridistribuire insieme alla regione l’organico, a seguito di quello che può essere il reale bisogno del cittadino.

 

 

La figura infermieristica in questo contesto deve avere un’immagine di notevole importanza – continua la Magnocavallo – perché un assistenza senza i numeri non può essere erogata, infatti alcuni studi scientifici nell’ambito della letteratura hanno dimostrato che senza numeri adeguati nell’ambito di personale, aumentano i rischi di mortalità e di mancata assistenza“.

Con queste premesse della presidente IPASVI Campobasso – Isernia, anche la presidente nazionale IPASVI Barbara Mangiacavalli ha voluto ribadire l’importanza del ruolo sociale degli infermieri: “In Italia ci sono 487.000 infermieri, 270.000 dei quali sono impegnati nel sistema sanitario nazionale e dunque rappresentano il 40% della forza lavoro. Gli infermieri sono ovunque c’è bisogno di cura e assistenza, la forza della nostra professione è prenderci cura delle persone e stare accanto ai cittadini che possono sentirsi sicuri e presi in carico perché accanto a loro c’è sempre un infermiere. Al tempo stesso, ce ne vorrebbero di più: in base alle nostre stime, avremmo bisogno almeno di 30.000 nuovi infermieri”.

 

 

“Gli infermieri – continua – nascono per stare vicino ai bisogni dei cittadini, quindi è fondamentale iniziare a ricomporre e ricostruire questa immagine, con competenza ed appropriatezza del percorso da affrontare; gli infermieri devono essere consapevoli delle proprie potenzialità per affrontare questi nuovi bisogni di salute, richiamando l’attenzione delle istituzioni che si occupano di formazione e di rappresentanza professionale perché devono creare le condizioni affinché si realizzi questo cambiamento“.

Non sempre il cambiamento equivale a un miglioramento, ma per migliorare bisogna cambiare”: con questa citazione di Niccolò Machiavelli la presidente del Collegio IPASVI Campobasso – Isernia Mariacristina Magnocavallo pone la necessità del cambiamento, un’opportunità per l’infermiere perchè rappresenta un momento di crescita, con la possibilità di mettere finalmente in pratica tutte quelle competenze acquisite nel percorso formativo, e rivestire un ruolo chiave nel sistema salute.

– Savino Petruzzelli

Fonte: Redazione Nurse Times

Categorie

Contatti

info@infermierincambiamento.com

347 000 0000