La professione può essere capita guardando indietro.
Ma va vissuta guardando avanti...

Infermieri in cambiamento in piazza il 15 ottobre

I più visti

Anche “Infermieri in cambiamento” sarà presente in piazza a Roma insieme al Nursing Up, Coina e AADI
Ricordiamo ai nostri lettori che “Infermieri in cambiamento” è il movimento infermieristico creato da infermieri in modo spontaneo, che ha come finalità quella di portare avanti le istanze della professione.

Nel comunicato si leggono i motivi della discesa in piazza:

“Stanno per maturare tempi storici per la professione.

Dopo tutto quello che abbiamo dimostrato negli anni, soprattutto negli ultimi 6 mesi, è arrivato il momento di vantare il credito (in termini di riconoscimento economico e professionale) nei confronti dello Stato.

Per farlo noi di “Infermieri in Cambiamento”, abbiamo cercato di unire le estreme frammentazioni che hanno diviso la professione negli anni; stiamo lavorando per tessere una fitta rete di relazioni per cercare un nuovo linguaggio unificatore. “Uscita dal comparto” oggi rappresentano infatti nuove parole che muovono tutti all’azione.

Il 15 ottobre saremo con Nursing Up, COINA e l’Associazione Avvocatura Degli Infermieri (AADI) per richiedere il nostro meritato riconoscimento contrattuale.

Ma chi siamo?

“Infermieri in Cambiamento” è un neo-nato movimento politico/professionale che intende ascoltare, intercettare e rappresentare il malcontento degli infermieri; incanalarlo in un percorso di cambiamento ed emancipazione con l’obiettivo di applicare le evoluzioni che abbiamo conosciuto sulla carta, alla prassi clinica rimasta invariante.

Attualmente la prospettiva della professione infermieristica assunta nel suo complesso come categoria, come ruolo, come funzione, come identità, ma anche come salario, è SCONFORTANTE.

I giovani sembrano non poter avere un futuro diverso dal passato cioè sarebbero destinati, nostro malgrado, a reiterare un modello di professione che resta a dispetto di norme, di mutamenti, di possibilità, vecchio e contro tempo cioè anacronistico.

L’uscita dal comparto è solo l’inizio della rivoluzione culturale della professione.

Noi con “Infermieri in cambiamento” intendiamo unire i tanti infermieri impegnati, DA SOLI, a difendere la propria DIGNITÀ PROFESSIONALE e trasformare il diffuso malcontento in un programma politico/culturale di emancipazione, da attuarsi al governo della professione.

Rimanete sintonizzati!

Ci vediamo a Roma”.

Fonte: Redazione Nurse Times

Categorie

Contatti

info@infermierincambiamento.com

347 000 0000